holis week

HOLIS WEEK – 3 gioielli dall’Oriente

Aderiamo con piacere all’evento Holis Week, la nuova settimana dedicata al benessere dell’individuo, che si svolgerà a Milano, dal 4 al 10 novembre 2019. In quest’occasione, centri e studi olistici, scuole e associazioni, uniti per diffondere la cultura del benessere a Milano, proporranno lezioni, eventi e workshop ad ingresso gratuito dedicati alla promozione di tutte le attività che si occupano del riequilibrio e del benessere psicofisico della persona (www.holisweek.com)

La nostra Associazione partecipa con un “HOLIS DAY” dal titolo “3 gioielli dall’Oriente“:

giovedì 7 novembre 2019

Giornata dedicata al riequilibrio dell’energia vitale con 3 discipline di matrice orientale. Sotto la guida degli insegnanti shiatsu certificati Fisieo (Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori) si potranno praticare alcuni esercizi per la salute di corpo, mente e spirito secondo l’antica tradizione orientale. In chiusura, una conferenza dimostrativa sullo shiatsu originale di Masunaga. L’evento è gratuito e aperto a tutti, prenotazione necessaria.

Programma:
18.10 – 19.10: “I 5 tibetani” (esercizi per il benessere e il risveglio della forza vitale)
19.30 – 20.30: Autoshiatsu e Taiso Stretching (esercizi per la salute ideati da Shizuto Masunaga)
20.30 – 21.30: conferenza con dimostrazione “Lo shiatsu originale stile Masunaga”, con Roberto Palasciano, direttore didattico. Sono invitati a partecipare anche operatori shiatsu per chiacchierata e confronto

Le attività nell’ambito di Holis Week sono gratuite e adatte a tutti, su prenotazione; si consiglia abbigliamento comodo e calze in cotone.

Per info e prenotazioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272

WORKSHOP DI MOXA

Sabato 30 novembre è in programma un workshop di moxa con una parte teorico-introduttiva, cui seguirà una parte pratica in cui i partecipanti proveranno l’utilizzo dell’apposito sigaro (fornito durante l’incontro) sui punti che più frequentemente lo richiedono.

La parola moxibustione, o semplicemente moxa, deriva dai termini giapponese moe (bruciare) e kusa (erba). In cinese, invece, si parla di jiu fa (tecnica del fuoco-calore), la cui nascita ha origini molto antiche e risale al Nord della Cina, dove il clima freddo e il largo consumo di prodotti caseari provocavano raffreddori e tossi su vasta scala che, per essere curati, necessitavano di calore.
Questa tecnica è utile quando si vuole agire su punti non facilmente trattabili con la pressione, oppure in caso di carenza energetica spesso presente in situazioni croniche o ricorrenti, in caso di dolore insorto durante un movimento o in caso di dolori o disturbi provocati da colpi di freddo, che possono causare torcicollo o dolori lombari. Inoltre, è efficace per diminuire i dolori legati all’artrosi, può rafforzare le difese corporee aiutando la prevenzione e porta ad ottimi risultati per far girare i bimbi che, al termine della gravidanza , si presentano in posizione podalica.
Workshop di moxaIl metodo di lavoro più frequente è l’utilizzo del sigaro o del conetto per la moxibustione, fatti di lana di artemisia, pianta con discrete doti terapeutiche che, quando viene trattata, brucia lentamente senza fiamma, rendendola particolarmente adatta nel campo delle applicazioni di calore. Inoltre, ha proprietà antibatteriche che derivano dal rilascio dei suoi oli essenziali durante la combustione. E’ possibile utilizzare la moxa come trattamento a sé o abbinato ad una seduta di shiatsu.
Si consiglia di indossare abiti comodi e preferibilmente di cotone.

Il workshop di moxa è aperto a operatori e allievi shiatsu dal 2° livello in poi, operatori e allievi olistici e a chi conosce le basi della M.T.C.

Insegnante: Elena Barzaghi

CALENDARIO

Sabato 30 novembre 2019
Orario: dalle 9 alle 13.30

 

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

 

ELENA BARZAGHI
Operatrice FISieo, nel 2001 si è diplomata operatore shiatsu c/o la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e dal 2002 insegna presso la sede di Milano. Ha frequentato i corsi di formazione di Medicina Tradizionale Cinese e di Moxibustione tenuti dal Maestro M. Parini e ha partecipato a tutti i seminari di Keiraku shiatsu tenuti dal maestro Haruhiko Masunaga in Italia. Ha approfondito lo shiatsu neonatale, infantile e per le gestanti e ha frequentato la formazione per praticare il Tuinà pediatrico con il Maestro Zanghi. Pratica inoltre l’Heso Ampuku del dott. Sugiyama, la moxibustione, tiene corsi di meditazione sui chakra e seminari di shiatsu su neonati, bambini, gravide e puerpere indirizzati a operatori e genitori. Ha collaborato con l’associazione Agorà di Bresso per promuovere attività educative con bimbi down e ha tenuto piccoli corsi shiatsu nelle scuole elementari. Nell’ambito del “Progetto Salute” ha collaborato con il Liceo Carducci di Milano e tuttora prosegue con alcuni licei milanesi.

WORKSHOP di AUTO-SHIATSU

Proponiamo un workshop pratico di 6 ore per apprendere le tecniche di Auto-shiatsu, una novità pensata per imparare un auto-trattamento semplice e adatto a tutti in grado di migliorare il nostro stato di salute e portare sollievo in caso di piccoli disturbi fisici.
Spesso succede di sentirsi stanchi, indolenziti, sottotono, oppure di soffrire di cervicalgie, lombalgie o altri disturbi ma non abbiamo il tempo o la possibilità di rivolgerci a un operatore shiatsu professionista.
In situazioni come queste possiamo ricorrere all’auto-shiatsu che, come illustra il Maestro Masunaga nel 3° volume di “Manuali di Shiatsu”, pur non sostituendo un trattamento fatto da un operatore, può apportare beneficio e sollievo per andare avanti fino al momento in cui potremo concederci una seduta. Si tratta di un trattamento di riequilibrio energetico che possiamo fare da soli utilizzando sia esercizi (Taiso stretching) che pressioni portate in maniera corretta, percorrendo linee e punti energetici sull’epidermide. Le pressioni sui punti energetici interessano per riflesso i vari organi del corpo, permettendoc di ripristinare uno stato di benessere.

Durante il corso verranno affrontati alcuni tra i disturbi più comuni, tra cui:
auto-shiatsu– DOLORI DI COLLO, SPALLE, TESTA
– RAFFREDDORE E MAL DI GOLA
– MAL DI SCHIENA
– INDOLENZIMENTO DELLE GAMBE

Il corso è adatto a tutti e aperto sia a chi non conosce lo shiatsu che agli allievi del corso base e del 1° livello.
E’ consigliato un abbigliamento comodo.

Insegnante: Roberta Wurth

Calendario:

Presentazione gratuita: giovedì 7 novembre ore 19.30
Corso: giovedì 14 21 -28 novembre 2019 dalle 19.30 alle 21.30

 

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

 

ROBERTA WURTH
Operatrice FISieo, nel 1993 si è diplomata operatore shiatsu c/o la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e dal 1998 insegna presso la sede di Milano. Laureata in psicologia con specializzazione in tecniche di rilassamento e training autogeno, ha partecipato al corso quadriennale di “coscienza del contatto” con la dottoressa Luisa Benedetti. Ha frequentato tutti i seminari di Keiraku shiatsu tenuti dal maestro Haruhiko Masunaga in Italia. Inoltre, ha studiato presso la Wat Po School di Bangkok massaggio Thailandese (2001) e Thai foot massage (2006), dei quali è insegnante dal 2007. Nell’ambito del “Progetto Salute” ha collaborato con il Liceo Carducci di Milano e tuttora prosegue con alcuni licei milanesi.

1° SERATA VITALITA’ – Come è fatto il cibo?

Ricomincia il ciclo delle Serate della Vitalità, incontri mensili su temi riguardanti il benessere, organizzate da Shiatsu Milano Editore e il Centro del Benessere. La 1° serata ha come tema:

“COM’E’ FATTO IL CIBO? – Dall’insalata al pane, siete sicuri di conoscere tutte le fasi dal campo alla tavola?”

L’incontro si terrà venerdì 29 novembre dalle 20 alle 22.30 e sarà aperto a tutti i tesserati Arci.

com'è fatto il ciboInsalata, frutta secca, pane, zuppe e minestroni, spezie in polvere, pasta e riso: tutti i segreti delle trasformazioni industriali a partire dal campo sino al confezionamento. Leggeremo le etichette e le tabelle nutrizionali alla ricerca di zucchero, glutine, proteine aggiunte: elementi le cui correlazioni con patologie sono note alla scienza. Per questa ragione vedremo i più importanti studi epidemiologici su bibite zuccherate, alimenti per bambini e glutine.
Un problema di salute che costringe a cambiare stile alimentare e ad evitare tutti i componenti che arricchiscono le liste ingredienti dei cibi di provenienza industriale porta la relatrice a iniziare un nuovo percorso, volto alla conoscenza e all’approfondimento di tecniche di coltivazione, all’importanza della provenienza dei semi e della loro riproduzione naturale, così come delle reali proprietà degli alimenti e la loro manipolazione, per dare una risposta concreta alla crescente consapevolezza della centralità del cibo per il benessere e la salute delle persone.

La serata sarà condotta da Monia Caramma, che si occupa di cereali antichi ed interazioni alimentari da circa 20 anni. È così che nasce e prende forma la linea di pasta secca da lei studiata e creata, prodotta con i marchi Apuntìno e Bontàsana, nella logica di un’economica etica e sostenibile per tutti. Un progetto in continua evoluzione volto a creare prodotti capaci di offrire dei veri benefici, andando oltre il mondo dei cibi plantbased e glutenfree. Monia dal 2018 è referente europea di Sorghum-ID per la produzione di pasta di sorgo, è relatrice e speaker di conferenze dedicate all’alimentazione funzionale e al mondo dei cereali antichi. Nel 2018 il suo speech ha vinto il premio Let’s Emerge Award nell’edizione italiana di Seed&Chips. Suoi articoli sono stati pubblicati anche sul Journal of food and nutritional disorders.

Incontro con contributo e su prenotazione tramite email o telefono:
info@centrodelbenessere.it, tel 02-26681272, whatsapp 375.6113751 c/o Centro del Benessere, via Pacini 46, MM2 Lambrate (MI)

Evento riservato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

ANPUKU, ALLE ORIGINI DELLO SHIATSU – WORKSHOP

Quella dell’anpuku è una pratica molto antica, che Shizuto Masunaga Sensei cita numerose volte nei suoi scritti come origine e ispirazione dello shiatsu dei meridiani. Il suo studio è affascinante e consente un approfondimento molto interessante della pratica dello shiatsu originario di Masunaga. Le sue manualità sono complementari e possono essere ben integrate in un trattamento. Grazie ad un accurato lavoro di studio e ricerca e alla traduzione del libro del 1827 “Anpuku Zukai”di Ōta Shinsai (di prossima pubblicazione), abbiamo organizzato un workshop di anpuku che presenti le caratteristiche principali di questa arte.

anpukuProgramma:
• anpuku, arte antica alle origini dello shiastu
• il valore fondamentale dell’anpuku nello shiatsu di Masunaga
• heso anpuku, teoria e pratica
• anpuku zukai, teoria e pratica
• indicazioni di trattamento su alcune sintomatologie

Il workshop è aperto a operatori shiatsu e allievi del 3° livello ed è a numero chiuso.

Insegnanti: Roberto Palasciano, Manuela Perardi, Serena Trotti

CALENDARIO:

9 – 10 novembre 2019
Orario: sabato dalle 14 alle 19, domenica dalle 9.30 alle 16

Punti Ecos previsti: 15

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

SHIATSU PER LA BELLEZZA – WORKSHOP

shiatsu per la bellezzaIl seminario “Shiatsu per la bellezza” approfondisce un argomento specifico e di grande attualità, traendo origine sia dalla fisiognomica cinese del viso sia dagli studi del grande maestro Shizuto Masunaga.

La bellezza è legata alla salute, infatti una persona perde il proprio splendore quando è stanca e sofferente. In Cina, per riacquisire la bellezza, si è data sempre molta importanza alla funzione degli organi e alla pratica sui relativi punti e meridiani. Per quanto riguarda lo shiatsu, il maestro Shizuto Masunaga sottolinea che, per far riacquisire la bellezza a una donna, è necessario curare i suoi disturbi e lavorare su particolari zone. Nel suo “Manuali di shiatsu – 4° mese” dedica a questo tema l’ultimo capitolo, intitolato appunto “Come diventare belle”.
Spesso infatti capita che, dopo aver eseguito su una donna un trattamento in generale e un lavoro su zone specifiche, alla fine della seduta abbia un viso sorridente e luminoso, più bello.

Il seminario “Shiatsu per la bellezza” si baserà sia sulla fisiognomica cinese del viso per curare e prevenire segni e rughe sia sulla messa in pratica di alcuni trattamenti descritti nel libro “Manuali di shiatsu – 4° mese”.

Programma:

1° giorno:
• come migliorare la temperatura corporea e il colorito
• trattamento per vita e glutei snelli con il ricevente in posizione laterale
• trattamento per stimolare la diuresi
• mani e piedi belli e sani, lavorando anche sugli edemi con l’auto shiatsu

2° giorno:
• fisiognomica cinese del viso per curare e prevenire segni e rughe
• trattamento del viso
• trattamento per il doppio mento (collegato alla tiroide)
• trattamento per il sovrappeso corporeo

Il seminario è aperto a operatori shiatsu e allievi del 3° livello.

Insegnanti: Roberto Palasciano, Roberta Wurth

CALENDARIO:

19 – 20 ottobre 2019
Orario: sabato dalle 14 alle 19, domenica dalle 9.30 alle 16

Punti Ecos previsti: 15

 

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

 

ROBERTO PALASCIANO
Presidente e fondatore dell’associazione Centro del Benessere, è il direttore didattico della sede di Milano della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia. Insegnante FISieo (Federazione Internazionale Shiatsu insegnanti e operatori), nel 1998 si è diplomato operatore shiatsu c/o la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e dal 2001 insegna presso la sede di Milano. E’ anche docente dei corsi E.C.M. per infermieri dell’ospedale San Paolo e Besta di Milano e gli istituti clinici Zucchi di Carate Brianza. Ha frequentato i corsi di Tui-na del maestro Cheng Intarang c/o l’istituto Kuan e un seminario di diagnosi orientale tenuto dal maestro Ohashi nel 1995. Nel 2011 a Tokyo ha partecipato a un corso di Zen Shiatsu con i maestri Noboyuki Fuijsaki e Masami Fuijsaki , a un corso di Keiraku shiatsu c/o il Centro Iokai di Tokyo, con cui è tuttora in contatto, e a un corso di Heso anpuku col dott. Taiki Sugijama, che ha invitato a Milano nel 2012 per tenere un seminario per agopuntori e operatori shiatsu. Inoltre, ha organizzato e partecipato a tutti i seminari di Keiraku shiatsu tenuti in Italia dal maestro Haruhiko Masunaga. Ha anche un diploma di massaggio tecnico sportivo conseguito c/o la scuola regionale BCM di Milano.

ROBERTA WURTH
Operatrice FISieo, nel 1993 si è diplomata operatore shiatsu c/o la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e dal 1998 insegna presso la sede di Milano. Laureata in psicologia con specializzazione in tecniche di rilassamento e training autogeno, ha partecipato al corso quadriennale di “coscienza del contatto” con la dottoressa Luisa Benedetti. Ha frequentato tutti i seminari di Keiraku shiatsu tenuti dal maestro Haruhiko Masunaga in Italia. Inoltre, ha studiato presso la Wat Po School di Bangkok massaggio Thailandese (2001) e Thai foot massage (2006), dei quali è insegnante dal 2007. Nell’ambito del “Progetto Salute” ha collaborato con il Liceo Carducci di Milano e tuttora prosegue con alcuni licei milanesi.

SHIATSU SUI BIMBI -WORKSHOP

Proponiamo anche quest’anno un workshop a weekend di carattere pratico dal titolo “Shiatsu sui bimbi” condotto da Elena Barzaghi, insegnante e operatrice shiatsu c/o la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia che, dal 2008, insegna anche massaggio neonatale e tuinà pediatrico. Il seminario può interessare anche chi ha seguito “Shiatsu in gravidanza”, workshop dedicato alle future mamme.

“Essere toccato e accarezzato, essere massaggiato, è nutrimento per il bambino. Cibo necessario come i minerali, le vitamine e le proteine”. Frederick Leboyer

shiatsu sui bimbiLa pelle ricopre il corpo con i suoi milioni di ricettori, pronti a captare gli stimoli che provengono dall’esterno.
Nel feto il tatto viene attivato molto presto e viene continuamente stimolato dal liquido amniotico.
Per questo l’esperienza tattile, o la sua mancanza, influisce nello sviluppo fisico e comportamentale del bambino. Con lo shiatsu si crea una comunicazione bidirezionale che lo tranquillizza e lo aiuta nella sua crescita o nel superamento dei piccoli problemi che deve affrontare per compiere la sua bellissima ma faticosissima opera che è il “diventare grande”.
L’operatore shiatsu ben preparato può essere di supporto al bambino ed ai suoi genitori.
In questo workshop verrà insegnato lo shiatsu neonatale utile per alleviare coliche, stipsi, stimolare i focus. Per i più grandicelli si affronteranno l’enuresi notturna e i dolori della crescita. Inoltre, vedremo come far girare, in sicurezza, un bimbo che si presenta in posizione podalica e altro ancora.

I bimbi, liberi da qualsiasi preconcetto o attesa, sono i migliori riceventi: le loro risposte sono sempre molto sincere, nel bene o nel male. Sono quindi tutto ciò che un professionista shiatsu può desiderare e uno stimolo continuo per utilizzare al meglio le nostre competenze, fantasia e il bambino che c’è in noi.

Il seminario è aperto a chi ha terminato il percorso di formazione shiatsu e agli allievi del terzo livello.

Insegnante: Elena Barzaghi

CALENDARIO

15 – 16 febbraio 2020
Orario: sabato dalle 14 alle 19, domenica dalle 9.30 alle 16

Punti Ecos richiesti: 15

 

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

 

ELENA BARZAGHI
Operatrice FISieo, nel 2001 si è diplomata operatore shiatsu c/o la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e dal 2002 insegna presso la sede di Milano. Ha frequentato i corsi di formazione di Medicina Tradizionale Cinese e di Moxibustione tenuti dal Maestro M. Parini e ha partecipato a tutti i seminari di Keiraku shiatsu tenuti dal maestro Haruhiko Masunaga in Italia. Ha approfondito lo shiatsu neonatale, infantile e per le gestanti e ha frequentato la formazione per praticare il Tuinà pediatrico con il Maestro Zanghi. Pratica inoltre l’Heso Ampuku del dott. Sugiyama, la moxibustione, tiene corsi di meditazione sui chakra e seminari di shiatsu su neonati, bambini, gravide e puerpere indirizzati a operatori e genitori. Ha collaborato con l’associazione Agorà di Bresso per promuovere attività educative con bimbi down e ha tenuto piccoli corsi shiatsu nelle scuole elementari. Nell’ambito del “Progetto Salute” ha collaborato con il Liceo Carducci di Milano e tuttora prosegue con alcuni licei milanesi.

SHIATSU IN GRAVIDANZA – WORKSHOP

Proponiamo nuovamente un workshop di un weekend dal titolo “Shiatsu in gravidanza”, che affronta il tema di come eseguire un trattamento shiatsu, tecniche e strategie per donne in gravidanza. I partecipanti potranno poi trovare interessante anche un altro seminario intitolato “Shiatsu sui bimbi”, condotto sempre da Elena Barzaghi.

Nel Giappone tradizionale la gravidanza era un periodo in cui la donna era incoraggiata a prendersi maggior cura di sé, grazie anche a diete specifiche e a modifiche dello stile di vita. Il massaggio e lo shiatsu venivano spesso offerti come supporto.

Durante la gravidanza, per sostenere la crescita dell’embrione avviene un cambiamento nel flusso energetico della madre: il feto deve ricevere da essa il JING, il KI e lo XUE.
Nella nostra cultura, le donne lavorano in ambienti che ignorano il loro stato, spesso considerato un fastidio. La loro energia è allontanata dai bisogni del corpo e ciò può creare tensioni, a seconda di quanto la donna debba trovare un equilibrio tra le esigenze del suo lavoro, quelle del proprio corpo e quelle del nascituro.
Per una donna che lavora fuori casa, può quindi essere molto importante ricevere lo shiatsu e il massaggio utili ad aiutarla nel rilassamento e nel permettere all’energia di scorrere fino al bambino.

shiatsu in gravidanzaDurante il seminario verranno proposte tecniche per favorire il rilassamento e alleviare i disturbi tipici della gravidanza. Vedremo come lavorare al fine di preparare la donna al parto e come facilitare l’espulsione della placenta.
Impareremo l’utilizzo dei punti principali per aiutare il parto fisiologico ed infine come far girare un bimbo che si presenta in posizione podalica.
Parte delle tecniche usate potranno essere insegnate ai papà, che saranno così in grado di agevolare e condividere con la loro compagna la meravigliosa esperienza di diventare genitori.

Il seminario è aperto a chi ha terminato il percorso di formazione shiatsu e agli allievi del terzo livello.

Insegnante: Elena Barzaghi

CALENDARIO:

25 – 26 gennaio 2020
Orario: sabato dalle 14 alle 19, domenica dalle 9.30 alle 16

Punti Ecos richiesti: 15

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

ELENA BARZAGHI
Operatrice FISieo, nel 2001 si è diplomata operatore shiatsu c/o la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e dal 2002 insegna presso la sede di Milano. Ha frequentato i corsi di formazione di Medicina Tradizionale Cinese e di Moxibustione tenuti dal Maestro M. Parini e ha partecipato a tutti i seminari di Keiraku shiatsu tenuti dal maestro Haruhiko Masunaga in Italia. Ha approfondito lo shiatsu neonatale, infantile e per le gestanti e ha frequentato la formazione per praticare il Tuinà pediatrico con il Maestro Zanghi. Pratica inoltre l’Heso Ampuku del dott. Sugiyama, la moxibustione, tiene corsi di meditazione sui chakra e seminari di shiatsu su neonati, bambini, gravide e puerpere indirizzati a operatori e genitori. Ha collaborato con l’associazione Agorà di Bresso per promuovere attività educative con bimbi down e ha tenuto piccoli corsi shiatsu nelle scuole elementari. Nell’ambito del “Progetto Salute” ha collaborato con il Liceo Carducci di Milano e tuttora prosegue con alcuni licei milanesi.

CORSO di MEDICINA TRADIZIONALE CINESE (M.T.C.)

Corso di Medicina Tradizionale Cinese a MilanoIl corso di Medicina Tradizionale Cinese si rifà alla medicina Cinese antica, che può essere un sistema di prevenzione e cura di alcune malattie  rinforzando la vitalità dell’individuo e la sua capacità di difesa. La Medicina Tradizionale Cinese consiste nell’utilizzazione di alcuni rimedi popolari, nella somministrazione di fitofarmaci e, occasionalmente, nell’utilizzazione di aghi, moxa, coppettazione o altro. E’ una medicina energetica e complementare a quella occidentale, che si basa principalmente sulle teorie dello Yin e Yang, di micro e macro cosmo, delle cinque trasformazioni, della fisiologia energetica di organi e visceri, dei meridiani, dei tre Tesori e delle 5 sostanze fondamentali.

Il corso di Medicina Tradizionale Cinese che proponiamo affronta gli argomenti principali della M.T.C. in modo accessibile a tutti.
Gli incontri sono rivolti in special modo a chi frequenta il corso Professionale di Tecniche manuali olistiche, agli allievi e agli operatori di shiatsu e riflessologia plantare e a chi fosse interessato a conoscere o ad approfondire le discipline bionaturali.

Alla fine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza.
Punti ECOS richiesti: 13,5

Insegnanti: Elena Lamperti e Roberto Palasciano

CORSO 2019-20

da venerdì 25 ottobre (totale 4 lezioni)
orario 18.30-21.30

 

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

TAISO STRETCHING – CORSO

corso di taiso stretchingNel corso di Taiso Stretching, di matrice orientale, vengono proposti esercizi di stiramento per il benessere che agiscono sul sistema dei meridiani, i canali in cui scorre la nostra energia secondo la tradizione orientale, e che quindi favoriscono la circolazione ed il riequilibrio energetico, con un conseguente benessere generale.
Gli esercizi derivano dagli studi del maestro shiatsu Shitzuto Masunaga e dalla lettura ed interpretazione del movimento secondo il principio base di “unità mente e corpo”.
Per le loro caratteristiche, sono consigliati sia a chi ha già confidenza con le discipline orientali, sia a chi è un principiante “assoluto”. Il corso di Taiso Stretching è rivolto a chi desidera rafforzare la propria salute, vitalità e armonia psicofisica, acquisendo consapevolezza e capacità percettiva riguardo al proprio corpo.

Programma del corso di Taiso Stretching:
– Introduzione esercizi di Masunaga come supporto per la comprensione ed interiorizzazione dei concetti della filosofia orientale attraverso l’integrazione del corpo e della mente: concetto di salute/significato di esercizi per la salute/esercizi come riflessione di vita/ascolto del corpo/consapevolezza e movimento.
– Immagini – Respirazione – Rilassamento: il respiro ed il suo potere/pensiero, intenzione e visualizzazione/percezione a livello fisico, emotivo e spirituale dell’esercizio
– Presentazione ed esecuzione di alcuni esercizi preparatori e della sequenza base, dinamica, per tipologia, sul lavoro e a terra
– Esercizi ed elementi
– Elaborazione di immagini personali come supporto all’esecuzione dell’esercizio
– Esercizi e postura
– Esercizi come strumento di autovalutazione dei kyo e dei jitsu (punti di vuoto o di eccesso di energia)
– Presentazione di altri esercizi che aiutano a percepire i meridiani e approfondimento dell’ascolto del corpo

Lezione di prova gratuita
Insegnante: Susanna Roccio

ORARIO CORSO 2019-2020

martedì dalle 18.30 alle 19.30

Inizio corso: dal 24 settembre

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

LA CENTRATURA CORPOREA ED ENERGETICA: DAL KI-TAISO ALL’HACHIRIKI

Workshop con Aldo Ricciotti

Il 2-3 marzo 2019 organizziamo il workshop pratico “La centratura corporea ed energetica” di 11 ore per il bilanciamento delle condizioni di corpo e mente in cui si apprenderà e praticherà il Ki-Taiso (letteralmente “movimento-energia”), un sistema di esercizi ideati da Ricciotti, per poi passare al più evoluto Hachiriki, la prima forma del Waraku. Nel Ki-Taiso si pratica il movimento con consapevolezza, percependo come esso interessi e modifichi mente e corpo (riequilibrando ad esempio la postura e bilanciando le articolazioni). Con l’Hachiriki si apprendono i primari movimenti a spirale che sono alla base della conoscenza di ogni espressione energetica, sia fisica che più sottile.

Ki-Taiso
Centratura corporea e energetica: dal ki-taiso all'hachirikiTaiso in giapponese significa ginnastica, movimento, mentre la traduzione di Ki, semplificando, potrebbe essere energia e/o soffio. Accostando Ki-Taiso, la traduzione diviene allora: ginnastica-energia e/o movimento-soffio. La sequenza è composta da una serie di posizioni da assumere e mantenere con consapevolezza, essendo attenti a percepire come il movimento interessi e modifichi mente e corpo. Si passa fluidamente da una all’altra posizione esercitando equilibrio, concentrazione, percezione di sé, respiro. Può essere praticata con una modalità più fisica e veloce o con una modalità più lenta, statica ed energetica. Il Ki-Taiso bilancia efficacemente la struttura muscolo-scheletrica ed è un ottimo strumento per se stessi e da insegnare agli altri. La pratica del Ki-Taiso porta naturalmente ad evolversi con l’Hachiriki.

Hachiriki
Centratura corporea e energetica: dal ki-taiso all'hachirikiHachiriki è la prima forma del Waraku, disciplina che nasce dalla sapienza antica del Kotodama, il cuore dello Shinto giapponese. Kotodama significa “suono dello spirito” o “spirito del suono” e si rifà all’energia creatrice delle matrici sonore primigenie. Hachiriki significa “otto forze/poteri” e manifesta nel movimento i suoni del Kotodama. Il Waraku è stato diffuso per la prima volta nel 2000. Io l’ho incontrato nel 2005. Hachiriki è uno strumento potente per la centratura del corpo e dello spirito e prevede numerose maniere di esecuzione. Si può iniziare con la forma base che prevede l’uso del respiro ma non ancora i suoni, nelle versioni lenta e veloce, in seiza e in piedi. Successivamente vengono introdotti i suoni, la forma con i movimenti indipendenti delle braccia e gli spostamenti del corpo in senso circolare orario e antiorario. Come spesso capita nelle arti giapponesi, la forma base contiene già i semi, le matrici di tutta l’arte.

Il workshop è aperto a operatori shiatsu o chi già conosce tecniche di movimento di origine orientale

Centratura corporea e energetica: dal ki-taiso all'hachiriki. Aldo RicciottiInsegnante
Aldo Ricciotti, operatore shiatsu dal 1984, insegnante dall’89, ha ricevuto dal fondatore del Waraku H. Maeda la cintura nera nel 2014: è anche autore dei libri Shiatsu Ryu Zo-I principi della cura e Shiatsu Ryu Zo-Il manuale.

 

CALENDARIO:

sabato 2 e domenica 3 marzo 2019
(sabato dalle 14 alle 19.30 e domenica dalle 9 alle 16, per un totale di 11 ore)

*Iscrizioni entro il 15 febbraio 2019

Punti Ecos previsti: 16,5

 

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

WORKSHOP “SHIATSU DEI MERIDIANI: VALUTAZIONE E TRATTAMENTO”

Sabato 26 e domenica 27 gennaio a Milano c/o il Centro del Benessere si terrà un workshop dal titolo “Shiatsu dei meridiani: valutazione e trattamento secondo lo shiatsu originale di Shizuto Masunaga”.
Questo workshop teorico-pratico a cura di Roberto Palasciano e Roberta Wurth nasce grazie alla collaborazione consolidata tra Roberto Palasciano e Haruhiko Masunaga (figlio di Shizuto e attuale direttore del Centro Iokai di Tokyo) e ai seminari di shiatsu Iokai in Italia e in Giappone che hanno luogo dal 2011.

Durante il seminario di shiatsu dei meridiani si affronteranno pressione corretta, valutazioni di addome e schiena e allungamenti di gambe e braccia, che rappresentano contemporaneamente diagnosi e cura, con il ricevente principalmente in posizione seduta e laterale.

shiatsu dei meridianiRacconta Roberto Palasciano: “Il mio viaggio alla ricerca dello shiatsu originario del M° S. Masunaga è cominciato facendo tradurre alcuni dei suoi testi dal giapponese per Shiatsu Milano Editore. Studiando un libro affascinante come “Racconti di 100 trattamenti” ma soprattutto affrontando “Manuali di Shiatsu” in 4 volumi, attualmente utilizzati come libro di testo presso lo Iokai e durante i seminari di Haruhiko Masunaga, mi sono reso conto che tanto mancava della conoscenza dello shiatsu originario del M° Shizuto.
Per questo motivo abbiamo pensato a una serie di seminari e workshop che ci consentano di affrontare gli aspetti più originali dello shiatsu dei meridiani, allo scopo di dare agli operatori uno strumento di approfondimento per migliorare la loro pratica. Il nostro lavoro e la nostra formazione continuano con lo studio e la traduzione di due nuovi testi, uno di Shizuto Masunaga e l’altro di Ȱta Shinsai, che verranno pubblicati nei prossimi mesi”.

Programma:

shiatsu dei meridianiSabato 26 gennaio
h 10: registrazione, presentazione del corso e consegna del materiale
h 10.30: esercizi per la salute (stretching dei meridiani) base e avanzati
h 11: pressione bimanuale stile Iokai, pressione epicritica e protopatica. Pratica di percezione del percorso dei meridiani secondo gli insegnamenti di Shizuto Masunaga
h 13-15: pausa pranzo
h 15-19: trattamento del ricevente in posizione seduta, teoria e pratica lavorando su collo e braccia. Valutazione di kyo e jitsu dei meridiani sulle aree della mappa della schiena di Shizuto Masunaga. Ricerca di kyo e jitsu dei meridiani utilizzando gli allungamenti di braccia e gambe

Domenica 27 gennaio
h 9–13: trattamento del ricevente in posizione laterale, teoria e pratica soffermandosi sia sulle aree di valutazione, sia su zone utilizzate per determinati disturbi. Ripetizione della valutazione della schiena in posizione prona
h 13-14: pausa pranzo
h 14–18: cenni sulla valutazione di hara in posizione supina. Trattamento a coppie utilizzando la valutazione di kyo e jitsu nelle quattro posizioni (seduta, laterale, prona e supina) ed il percorso di uno o due meridiani kyo.

Il seminario è aperto a operatori shiatsu e allievi del 3° livello.

Ai partecipanti verranno consegnate la dispensa e la mappa dei meridiani di Shizuto Masunaga versione italiana in formato 50 x 70 cm.

Relatori: Roberto Palasciano, Roberta Wurth

CALENDARIO:

sabato 26 e domenica 27 gennaio 2019
(sabato dalle 10 alle 19 e domenica dalle 9 alle 18, per un totale di 15 ore)

Punti Ecos previsti: 22,5

 

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

 

ROBERTO PALASCIANO
Presidente e fondatore dell’associazione Centro del Benessere, è il direttore didattico della sede di Milano della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia. Insegnante FISieo (Federazione Internazionale Shiatsu insegnanti e operatori), nel 1998 si è diplomato operatore shiatsu c/o la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e dal 2001 insegna presso la sede di Milano. E’ anche docente dei corsi E.C.M. per infermieri dell’ospedale San Paolo e Besta di Milano e gli istituti clinici Zucchi di Carate Brianza. Ha frequentato i corsi di Tui-na del maestro Cheng Intarang c/o l’istituto Kuan e un seminario di diagnosi orientale tenuto dal maestro Ohashi nel 1995. Nel 2011 a Tokyo ha partecipato a un corso di Zen Shiatsu con i maestri Noboyuki Fuijsaki e Masami Fuijsaki , a un corso di Keiraku shiatsu c/o il Centro Iokai di Tokyo, con cui è tuttora in contatto, e a un corso di Heso anpuku col dott. Taiki Sugijama, che ha invitato a Milano nel 2012 per tenere un seminario per agopuntori e operatori shiatsu. Inoltre, ha organizzato e partecipato a tutti i seminari di Keiraku shiatsu tenuti in Italia dal maestro Haruhiko Masunaga. Ha anche un diploma di massaggio tecnico sportivo conseguito c/o la scuola regionale BCM di Milano.

ROBERTA WURTH
Operatrice FISieo, nel 1993 si è diplomata operatore shiatsu c/o la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e dal 1998 insegna presso la sede di Milano. Laureata in psicologia con specializzazione in tecniche di rilassamento e training autogeno, ha partecipato al corso quadriennale di “coscienza del contatto” con la dottoressa Luisa Benedetti. Ha frequentato tutti i seminari di Keiraku shiatsu tenuti dal maestro Haruhiko Masunaga in Italia. Inoltre, ha studiato presso la Wat Po School di Bangkok massaggio Thailandese (2001) e Thai foot massage (2006), dei quali è insegnante dal 2007. Nell’ambito del “Progetto Salute” ha collaborato con il Liceo Carducci di Milano e tuttora prosegue con alcuni licei milanesi.

2° SERATA VITALITA’ – numerologia

Proseguono le Serate della Vitalità, incontri mensili su temi riguardanti il benessere, organizzate da Shiatsu Milano Editore e il Centro del Benessere. La 2° serata proporrà:

“LA NUMEROLOGIA”

L’incontro si terrà venerdì 26 ottobre dalle 20 alle 22.30 e sarà aperto a tutti i soci.

Durante la serata, incentrata sulla Numerologia Classica Cinese, si prenderanno in considerazione i numeri e la numerologia dal punto di vista della filosofia e del pensiero cinese antico, non tralasciando comunque il confronto con l’occidente. Mentre la cifra esprime una quantità, il numero ha invece in sé un’essenza intrinseca che esprime una qualità, una valenza energetica studiata in tutte le culture.
Vi è una moltitudine di significati numerici nelle tradizioni estremo orientali e cabaliste che forniscono chiavi per cogliere le Leggi Generali e il Modello Universale. Nell’interpretazione cinese classica vi è anche un’analogia con l’immagine, dal momento che il numero viene disegnato ed ha quindi impatto sui nostri neuroni specchio, come verrà mostrato tramite esempi di grafia cinese eseguiti sul momento.

Numeri e numerologia possono essere letti in funzione dell’ordine naturale della vita: durante l’incontro rifletteremo sulle analogie tra numeri e vita, proponendo una lettura diversa della realtà che affrontiamo quotidianamente secondo il significato qualitativo e non quantitativo dei numeri.
Vedremo come poter sincronizzare ad esempio l’anno e le stagioni, con riferimenti alla medicina cinese e al corpo inserito nello spazio/tempo, fornendo curiosità e spunti interessanti per chi si interessa di “energetica” ed esoterismo, oltre che per terapeuti e operatori shiatsu.

Al termine della serata sarà possibile consultare il libro “La numerologia” di Fabrizio Bonanomi (Shiatsu Milano Editore).

 

La serata sarà condotta da Fabrizio Bonanomi, esperto ed appassionato cultore di numerologia, autore del libro “La numerologia”, insegnante e studioso di Medicina Classica Cinese oltre che insegnante e operatore shiatsu. E’ anche autore e coautore di diversi testi di medicina e filosofia classica cinese e Direttore di Shiatsu News, rivista della Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori, oltre che membro del Comitato Tecnico Scientifico FISieo e referente del Comitato Scientifico AMSA.

Incontro con contributo e su prenotazione tramite email o telefono: info@centrodelbenessere.it, tel 02-26681272, whatsapp 375.6113751 c/o Centro del Benessere, via Pacini 46, MM2 Lambrate (MI)

Evento riservato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

SCOPRIAMO LO SHIATSU

Domenica 22 aprile dalle ore 16 alle 18, presso la sala corsi della biblioteca Comunale di Arese (MI), l’Associazione Arci Centro del Benessere terrà un incontro divulgativo gratuito dal titolo “SCOPRIAMO LO SHIATSU”.
Dopo un’introduzione teorica su cos’è lo shiatsu, i suoi benefici per la salute e come avviene un trattamento, verranno proposti alcuni semplici esercizi di auto shiatsu adatti a tutti, con pressione su punti specifici per alleviare alcuni piccoli disturbi.
L’incontro, gratuito e aperto a tutti, sarà condotto da Roberto Palasciano, Direttore Didattico e insegnante della sede di Milano della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia. Vi aspettiamo numerosi!

Informazioni pratiche:
Nuovo Centro Civico Biblioteca, Via Monviso, 7, Arese
Parcheggio polivalente di fronte alla biblioteca.
La Biblioteca è raggiungibile anche con gli autobus di Air Pullman 560 e 561 (sono validi i biglietti ATM) o con una navetta navetta gratuita, con quattro corse circolari che passano da Arese. Per maggiori informazioni www.quiarese.it/index.php/informazioni-utili/i-trasporti-pubblici.html e www.airpullmanspa.com

HARUHIKO MASUNAGA SEMINARI 2018

Segnaliamo agli interessati che il 23-24 giugno 2018 Shiatsu Milano Editore organizza un workshop di Keiraku Shiatsu (conosciuto anche come shiatsu con i meridiani, Zen shiatsu o stile Iokai) di 15 ore condotto da Haruhiko Masunaga, figlio del grande maestro Shizuto e attuale direttore del Centro Iokai di Tokyo. Haruhiko torna in Italia nuovamente nostro ospite, dopo i seminari del 2012, 2013, 2015 e 2016, offrendo l’occasione di conoscere le origini del Keiraku Shiatsu agli shiatsuka italiani.

Il seminario, a numero chiuso, è rivolto a operatori shiatsu e allievi che hanno completato il terzo anno, e si svolgerà c/o Associazione Arci Centro del Benessere, via Pacini 46, Milano (MM2 Lambrate).
CALENDARIO: sabato 23 (h 10-13 / 14.30-19) e domenica 24 giugno 2018 (h 9-13 / 14.30–18), tot 15 ore
COSTO: 330 euro IVA inclusa
Punti Ecos per i soci Fisieo: 22,5

Programma indicativo:
• Breve presentazione del Keiraku Shiatsu
• Esercizi per immagini (allungamento dei meridiani) base e complementari nella forma originale
• Le tre regole della pressione shiatsu e la pressione mantenuta costante
• Dimostrazione del trattamento stile Iokai
• Valutazione di kyo e jitsu dell’addome e della schiena
• Pressione tramite i due punti per la percezione dell’energia del meridiano
• Valutazione di kyo e jitsu utilizzando lo stretching dei meridiani delle braccia in posizione seduta
• Lavoro su due punti con le ginocchia, in posizione prona
• Trattamento di alcuni casi clinici come descritti nei libri “Racconti di 100 trattamenti” e “Manuali di Shiatsu” di Shizuto Masunaga (Shiatsu Milano Editore), con riferimento al sintomo e lavorando su kyo e jitsu
Haruhiko sensei praticherà su tutti i partecipanti, per favorire l’apprendimento diretto della modalità di trattamento secondo il Keiraku Shiatsu e in uso al Centro Iokai di Tokyo.

***PREISCRIZIONI ENTRO IL 3 MARZO 2018*** con acconto di 100 euro – saldo entro il 25/5/18

DISPONIBILITA’ POSTI TERMINATA

 

PER INFO e ISCRIZIONI:
Shiatsu Milano Editore, tel 366.6896831 – commerciale@shiatsumilanoeditore.it

 

N.B: dopo aver frequentato il workshop di 15 ore (vale anche per chi ha frequentato il workshop nel 2012/13/15/16), sarà possibile iscriversi, se interessati, al secondo seminario di approfondimento che si terrà il 26-27 giugno presso la stessa sede.

DISPONIBILITA’ POSTI TERMINATA

Guarda il video trailer dei seminari che si sono svolti nel 2016:

 

SEMINARIO di KEIRAKU TAPING (Taping dei Meridiani)

Il Keiraku Taping consiste nell’applicare i nastri utilizzati in fisioterapia (taping) lungo i meridiani del keiraku shiatsu (shiatsu stile Iokai), con lo scopo di riattivare l’energia lavorando con il kyo e il jitsu, grazie anche alla stimolazione prolungata dovuta al tape.

Taping deriva dall’inglese “bendare, nastrare”, e proviene dalla pratica medico/sportiva del bendaggio funzionale. In realtà, nel panorama riabilitativo, il taping si pone a metà strada tra i Vincoli Muscolo Cutanei e il bendaggio funzionale, in quanto ha mutuato alcune caratteristiche dall’una e dall’altra tecnica.
Si è diffuso negli ultimi anni soprattutto in ambito sportivo, ma ha dimostrato la sua efficacia anche sul versante traumatologico ed emolinfatico, moltiplicando le modalità di applicazione e mostrando una versatilità inaspettata.
Viste le caratteristiche particolari del tape (spessore, collante, ecc), la tecnica ha trovato applicazione anche nel campo della Medicina Energetica, differenziandosi dal taping classico per principi di applicazione e criteri di ragionamento che esulano dal concetto del ripristino della funzionalità esclusiva muscolo-tendinea.
Il Keiraku taping pone l’attenzione sulla stimolazione energetica di meridiani, zone e tsubo specifici, seguendo il concetto di sedazione e tonificazione adottato dal maestro Masunaga, partendo dalla ricerca del kyo e jitsu.
Il nostro taping quindi si propone di implementare e amplificare l’efficacia del trattamento shiatsu attraverso un connubio di efficacia e rapidità sia nell’applicazione che nel mantenimento dei risultati.

Il workshop è rivolto agli operatori shiatsu e agli allievi di terzo livello e si svolge in un weekend: sabato 11 novembre 2017 dalle 14 alle 19.30 e domenica 12 dalle 9 alle 16.30.

ISCRIZIONI ENTRO IL:

Insegnanti:
Dott. Fisioterapista Antonio Cerino e Dott.ssa Fisioterapista Francesca Elisa Maietta

Programma:

1° giorno
– Introduzione
– Storia e diffusione del taping
– Metodologia e filosofia applicativa
– Il taping dei meridiani energetici (Keiraku Taping)
– La visione di Masunaga
– Dimostrazione e pratica della modalità di applicazione
– Dimostrazione e pratica dei vari tipi di taglio
– Applicazione del tape sui meridiani energetici in funzione del riequilibrio

2° giorno
– Verifica dell’apprendimento
– Le aree di valutazione energetica anteriori e posteriori
– Taping su tsubo specifici e ashi points (e….trigger points)
– Taping su aree specifiche
– Taping su tubo specifici
– Tagli speciali


Antonio Cerino
: Fisioterapista, operatore shiatsu e insegnante FISieo, nel 1989 si diploma all’Istituto Superiore di Educazione Fisica per poi iniziare il percorso nel mondo dello Shiatsu presso la Scuola “Centro Studi Yin Yang” di Nazareno Cosentino e proseguendo con la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia sotto la guida di Attilio Somenzi. Nel 1997 fonda a Napoli l’Associazione “il Cerchio”, sede di Napoli della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia, di cui è tuttora Direttore Didattico. Nel 1991 inizia gli studi di Fisioterapia con indirizzo neuroriabilitativo, ma negli ultimi anni si avvicina alla Terapia Manuale e alle tecniche posturali ed osteopatiche. Nel 2003 frequenta la Scuola Francese di Terapia Manuale secondo il Metodo Mézières e nel 2006 il Master Universitario in Osteopatia presso la Federico II di Napoli.


Francesca Elisa Maietta
: Fisioterapista, osteopata, operatrice shiatsu ed insegnante, nel 1994 inizia gli studi in Fisioterapia con indirizzo pediatrico, laureandosi nel 2006; attualmente insegna Tecniche fisioterapiche presso l’Università Popolare di Caserta. Si interessa anche alla terapia posturale e manuale, conseguendo specializzazioni in corsi come il Mézières e un master in osteopatia e, nel 2003, inizia lo studio dello shiatsu presso la sede di Napoli della Scuola internazionale di Shiatsu Italia, continuando a seguire convegni e corsi di aggiornamento in tutta Italia. Attualmente insegna al primo livello presso la sede di Napoli della Scuola.

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI

SEMINARIO MASUNAGA 2016: CONCLUSIONE DEI LAVORI

Il 28 giugno 2016 si è concluso il ciclo di seminari di Haruhiko Masunaga sul Keiraku shiatsu dedicati agli shiatsuka italiani. Shiatsu Milano Editore ha avuto nuovamente il piacere e l’esclusivo privilegio di invitare in Italia Haruhiko, figlio del maestro Shizuto Masunaga e attuale direttore del Centro Iokai di Tokyo, per contribuire alla diffusione dello shiatsu dei meridiani originale, secondo lo stile del suo ideatore.

Haruhiko Masunaga con Maicol Rossi (presidente APOS) e Dorotea Carbonara (Presidente FISieo)

Haruhiko Masunaga con Maicol Rossi (presidente APOS) e Dorotea Carbonara (Presidente FISieo)

Quest’anno gli insegnamenti di Haruhiko sono iniziati con una speciale serata di pratica, organizzata con la collaborazione di Walter Umelesi presso l’associazione Tian Qi di Milano, che ha visto anche la presenza di Dorotea Carbonara e Maicol Rossi, presidenti di FISieo e APOS, le due maggiori federazioni italiane dello shiatsu, oltre ad alcuni importanti shiatsuka italiani. Haruhiko, per l’occasione, ha illustrato tre casi clinici sintomatici che possono essere risolti o comunque notevolmente migliorati trattando i meridiani. Il maestro, dopo aver ricordato le caratteristiche principali del Keiraku shiatsu, al termine della serata ha offerto ai partecipanti una sua frase autografa: “Lo shiatsu è un contatto emozionale fra le persone, uno scambio di sentimenti”, che ben esprime il suo intendere quest’arte come uno scambio ed un sostegno tra persona e persona.

Masunaga Sanboj 2016L’incontro ha dato il via ai due seminari veri e propri: il primo, tenutosi presso il monastero San Boji sulle colline parmensi, in considerazione del luogo e in armonia con i ritmi della natura, è iniziato con una analogia tra la meditazione zazen e lo shiatsu. Haruhiko, alla presenza del monaco abate Tetsugen e del coordinatore Marco Scorbatti, ha disquisito del vuoto mentale che accomuna queste due pratiche, e che permette allo shiatsuka di entrare in contatto con i meridiani e la loro energia.
Masunaga 2016 VRIl secondo seminario si è tenuto a Verona presso la Scuola Internazionale di Shiatsu Italia, alla presenza del suo Presidente Attilio Somenzi, che ha sottolineato come Haruhiko non sia solo figlio di Shizuto Masunaga ma, grazie ai suoi studi approfonditi e alla sua personalità, riesca a trasmettere a noi occidentali l’essenza dello shiatsu del padre.
Durante i due seminari di Keiraku shiatsu, durati due giorni ciascuno, Haruhiko ha iniziato approfondendo la conoscenza dei presenti sugli esercizi per la salute che derivano dai Makko-ho (conosciuti come “stretching dei meridiani”), che hanno la peculiarità far percepire a chi li esegue il percorso dei meridiani. Buona parte degli insegnamenti naturalmente ha avuto come tema la differenza tra atteggiamento protopatico ed epicritico, dato che è necessario che l’operatore shiatsu sia in una condizione protopatica per eseguire una pressione corretta e portare il ricevente nella stessa condizione.
Durante la pratica, come da sua abitudine, Haruhiko ha fatto “sentire” a ciascun partecipante la pressione corretta da utilizzare nel Keiraku shiatsu, ha illustrato la valutazione di hara e haikou shin (molto importante per individuare i meridiani coinvolti e migliorare disturbi quali sciatalgia, scoliosi ecc.), si è soffermato sulle zone che possono indicare carenza o eccesso di energia in condizioni sintomatiche e ha concluso infine con l’esame e il trattamento di alcuni casi clinici (acufene, mal di denti e disturbi cervicali e lombari).

Masunaga 2016 MIA Milano c/o il Centro del Benessere si sono svolti anche due workshop avanzati di un giorno e mezzo riservati a chi aveva già partecipato al seminario sul Keiraku shiatsu di due giorni. In questo caso, Haruhiko ha affrontato in modo approfondito la pratica per definire i meridiani kyo e jitsu tramite la valutazione della schiena, gli allungamenti delle braccia (principalmente per sei meridiani), la valutazione di hara e gli stretching delle gambe (per tutti i meridiani). Terminata la valutazione, il maestro ha mostrato come praticare la pressione stile Iokai (sasaeatsu) applicandola principalmente sul kyo profondo, ma anche sugli altri kyo e sul jitsu, con modalità diversa. Questo modo di lavorare mette gli operatori shiatsu in condizione di verificare la possibilità di affrontare i casi clinici e relativi sintomi illustrati nel 4° volume dei “Manuali di shiatsu”, seguendo i consigli di Shizuto Masunaga.
lavagna sasaeatsu Masunaga 2016Il workshop è proseguito con il prendere in esame la relazione tra il lavoro sulle gambe e l’addome, molto interessante, rivelando che lo shiatsu stile Iokai nasce principalmente da un testo di Anpuku del 1827 del maestro Shinsai –Ota, ancora oggi ancora utilizzato in Giappone. Durante i workshop è stato inoltre proiettato un filmato inedito di Shizuto Masunaga proprio sul modo di utilizzare gli stiramenti delle gambe per verificare i meridiani kyo e jitsu, e durante le lezioni costante è stato il riferimento ai volumi “Manuali di shiatsu” e “Racconti di 100 trattamenti” di Shizuto Masunaga, da noi pubblicati.

Haruhiko Masunaga continua a destare l’interesse di sempre più insegnanti e scuole shiatsu che vorrebbero ospitare uno dei suoi prossimi seminari. Haruhiko non potrà venire in Italia nel 2017 in quanto già occupato in altri seminari esteri, ma Shiatsu Milano Editore sta già prendendo accordi con lui affinché torni nel 2018 e possa accontentare parte delle richieste che continuano a pervenire.

2015: SEMINARIO DI WILFRIED RAPPENECKER SUL FOCUS NELLO SHIATSU

Seminario Rappenecker 1Wilfried Rappenecker nell’ottobre 2015 è tornato a Milano per tenere un workshop dal titolo “La scelta del focus nel trattamento” presso la sede di Milano della Scuola internazionale di Shiatsu Italia. Il seminario ha creato grande interesse tra i partecipanti grazie al particolare modo di trattare dell’insegnante, per il quale l’area di attenzione (il focus, appunto) non si limita all’ambito fisico del ricevente e al suo disturbo, ma si espande nella sfera immateriale e nello spazio energetico infinito.
Rispetto al seminario di qualche anno prima, Rappenecker ha modificato il proprio modo di porsi ed eseguire le pressioni, connettendosi al terreno per radicarsi e, conseguentemente, per “creare spazio” in se stesso e nel ricevente.
I quattro giorni sono stati un momento speciale, che ha permesso agli entusiasti partecipanti di imparare un modo non consueto di praticare shiatsu.

2015: TERZO SEMINARIO DI HARUHIKO MASUNAGA

Per la terza volta, la sede di Milano della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e Shiatsu Milano Editore hanno invitato il maestro Haruhiko Masunaga a tenere seminari di shiatsu a Milano e Pistoia, che hanno riscosso molto interesse e grande soddisfazione dei partecipanti. Il programma è stato intenso ed è iniziato con il corso per studenti e operatori del 20-21 giugno presso la sede di Milano della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia, proseguendo con l’incontro del 22 giugno dedicato esclusivamente agli allievi della Scuola Internazionale di Shiatsu, con un seminario avanzato tenuto il 24 sempre presso la Scuola, un work-shop serale presso il Monastero Zen Il Cerchio per concludersi, infine, con la ripetizione del corso di Milano a Pistoia. Tutti i seminari hanno avuto una partecipazione di allievi, operatori e insegnanti shiatsu molto numerosa.

0541_rNei due corsi base di due giorni a Milano e Pistoia, dopo un inizio con gli esercizi di allungamento dei meridiani sia base che complementari, Haruhiko ha spiegato la differenza tra sensazioni epicritiche e protopatiche, insistendo sull’atteggiamento protopatico dell’operatore e sulla pressione mantenuta costante, per poi proseguire con gli allungamenti dei meridiani sul ricevente e con la dimostrazione di un trattamento stile Iokai. Ogni spiegazione è stata accompagnata da una dimostrazione pratica, in cui Haruhiko ha fatto sentire a tutti i partecipanti l’atteggiamento protopatico per eseguire la pressione, gli allungamenti e la valutazione di hara. In particolare, durante la dimostrazione di un trattamento stile Iokai, è stato illustrato dettagliatamente il modo per stabilire il kyo-jitsu, determinate per il Keiraku shiatsu, tramite la valutazione di hara e schiena e l’allungamento dei meridiani. Inoltre, il kyo-jitsu e le quattro diagnosi caratteristiche della medicina orientale sono state oggetto di lavagna_run approfondimento nella giornata dedicata a chi aveva già frequentato i seminari precedenti. Durante i seminari Haruhiko, lavorando sempre sui meridiani kyo e jitsu, ha dimostrato l’utilità dello shiatsu per dolore lombare, problemi articolari, cervicalgia, acufene, tensione al tendine di Achille e alle spalle, e altro.

Ringraziamo il maestro per la disponibilità che ha dimostrato e per la volontà di proseguire la diffusione in Europa del Keiraku shiatsu, ideato dal padre Shizuto. Il suo modo d’insegnare e il suo atteggiamento empatico sono stati molto apprezzati da allievi, operatori ed insegnanti che hanno partecipato ai seminari.

2012: IL KEIRAKU SHIATSU DI H. MASUNAGA

Alla fine di Giugno 2012 la sede di Milano della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia, in collaborazione con Shiatsu Milano Editore, ha ospitato per la prima volta in Italia Haruhiko Masunaga, organizzando a Milano e Verona tre corsi di shiatsu stile Iokai. Haruhiko Masunaga, figlio del grande maestro Shizuto Masunaga, ha tenuto tre corsi dedicati rispettivamente agli allievi, agli insegnanti della Scuola Internazionale di Shiatsu e agli operatori, insegnando i principi del Keiraku Shiatsu. Gli argomenti affrontati, diversi a seconda del livello dei partecipanti, sono stati: la pressione sostenuta, le tre regole della pressione shiatsu e i tre concetti fondamentali per eseguire il trattamento; come percepire i meridiani e come insegnare il Keiraku Shiatsu (stile Iokai); diagnosi di kyo e jitsu sull’addome e la schiena ed utilizzo di stretching per gambe e braccia; la tecnica dei due punti; lo shiatsu ed alcuni casi clinici.
Vediamo qui di seguito alcune delle tecniche trattate nel seminario:

La diagnosi dell’addome (sho)

Per fare lo sho -diagnosi dell’addome- elemento essenziale per stabilire il kyo e jitsu di ogni meridiano, Haruhiko consultava continuamente il libro “Racconti di 100 trattamenti”, da poco pubblicato in italiano. Questo testo, per lui e penso anche per chi lo leggerà, rappresenta un “piccolo vangelo” per eseguire, secondo le indicazioni di Shizuto Sensei, i trattamenti di tipo clinico. Per far capire l’importanza essenziale dello sho (diagnosi), come spesso ribadito nel libro del padre, Haruhiko ha eseguito la valutazione di hara su tutti partecipanti (120 nei tre corsi). Eseguire uno sho corretto, valutando il kyo e jitsu di un meridiano piuttosto che un altro, nello stile Iokai è fondamentale per individuare gli squilibri e le diverse patologie.

La strategia di trattamento

Haruhiko corso 3Haruhiko, durante il corso, ha illustrato chiaramente la valutazione e la strategia di trattamento dello Iokai, ed anche la valutazione dei problemi fisici e mentali secondo gli insegnamenti del padre. Lo shiatsu clinico di Masunaga utilizza entrambe le mani, mettendo in collegamento due punti o due zone. La strategia di trattamento prevede inizialmente il riequilibrio di hara, lavorando su più meridiani, tenendo il contatto sull’addome e lavorando sulle gambe. Ciò riveste molta importanza nello stile Iokai, perché si ritiene che i meridiani delle gambe siano in collegamento diretto con hara. Percorrendo tutti i meridiani tramite le ginocchia e gli avambracci bisogna naturalmente lasciarsi andare. Lo shiatsu deve partire dal nostro interno ed arrivare agli altri, mettendo da parte il nostro ego per giungere a quello del ricevente e creare l’armonia di kyo e jitsu. Dopo il lavoro di riequilibrio, si esegue la valutazione di hara; questo è il primo passo per uno sho che va completato sia con “Bo Shin” (osservazione), sia con “Setsu Shin” (percezione con le dita) dell’area della schiena. Inoltre, attraverso lo stretching di braccia e gambe, si può comprendere kyo e jitsu del meridiano.

Il kyo e il jitsu

Lo sho (diagnosi dell’addome e della schiena) è considerato fondamentale nello stile Iokai. Nel libro “Racconti di 100 trattamenti”, Masunaga sensei insegna, tramite la diagnosi di kyo e jitsu, che lo squilibrio (la distorsione) dei meridiani può essere dovuto a problemi fisici, psichici, spirituali oppure al fato. Per trovare il kyo e il jitsu bisogna insistere ripetutamente; scoprire il kyo è difficile, ma è il “goal” dello Shiatsu. Le mani devono esercitare una pressione uguale, sostenuta, portata con tutto il corpo; è necessario lasciarsi andare e restare in continuo ascolto, aspettando.

La pressione grasp (afferrare)

Una delle tecniche dello stile clinico Iokai è la pressione “grasp” (afferrare), che viene utilizzata per due scopi principali: la didattica, ricercando del percorso dei meridiani, ed i trattamenti come terapia del dolore. Infatti, lavorando su due punti kyo e jitsu lungo il percorso del meridiano, si riesce ad alleviare il dolore ed a riequilibrare l’energia.

La pressione sostenuta

Haruhiko corso 5Importante è utilizzare la pressione sostenuta portata con intenzione, concentrazione e senza tensione dell’operatore, in modo da attivare il sistema parasimpatico. Se la pressione non è sostenuta, si attiva invece il sistema nervoso ortosimpatico, non permettendo un corretto scorrere dell’energia e provocando tensione nel ricevente.

Ricerca di kyo e jitsu con gli stiramenti di braccia e gambe

Haruhiko corso 6La valutazione di kyo e jitsu per la strategia di trattamento prevede, oltre alla diagnosi di addome e schiena, lo stiramento di braccia e gambe. L’operatore, seguendo la posizione degli arti (riportata sulla mappa dello stile Iokai nella colonna laterale verticale), effettua lo stiramento e valuta il kyo e il jitsu per ogni coppia di meridiani, considerando la rigidità e la flessibilità dell’arto e l’ampiezza di movimento delle articolazioni. Nel seminario per operatori sono stati inoltre esaminati casi clinici quali insonnia, lombalgia, scoliosi, rigidità delle spalle e la tecnica per eseguire gli stiramenti.

La mappa originale degli esercizi per immagini

mappa stiramentiAll’inizio di ogni corso, Haruhiko ha fatto eseguire gli esercizi per immagini. Dopo ogni esercizio base (si trovano sulla prima colonna verticale della mappa originale in uso allo Iokai), si eseguono anche gli altri movimenti riportati nelle altre colonne. Alla fine si ritorna al primo esercizio, per verificare l’eventuale miglioramento dello stretching.

2012: SEMINARIO DI HESO ANPUKU

Dopo aver incontrato il dottor Taiki Sugiyama nel suo studio a Tokyo, lo abbiamo invitato a Milano per tenere un seminario di Heso Anpuku il 4- 5 Febbraio 2012. Heso Anpuku è una nuova tecnica di cura ed autocura, ideata dal dottor Sugiyama per contribuire al benessere delle persone, e che nasce dal tradizionale massaggio giapponese anpuku, cioè il trattamento dell’addome, con una maggior considerazione dell’importanza dell’ ombelico (heso).

heso anpukuIl dott. Sugiyama dirige due cliniche giapponesi di agopuntura ed Heso anpuku e da anni insegna Heso anpuku in ospedali e centri di ricerca in tutto il mondo, curando le persone ed ottenendo risultati scientificamente monitorati. Partendo dalla storia dell’Anpuku, nato in Giappone seicento anni fa, il dott. Sugiyama illustra come anche Heso anpuku si fondi sul concetto che l’energia scorre nel corpo e che, qualora abbia dei blocchi, delle eccedenze o delle mancanze (kyo-jitsu), debba essere riequilibrata. Heso anpuku è proposto non solo come disciplina complementare per vari tipi di disturbi, ma anche come auto-cura, grazie ad una semplice tecnica di auto-massaggio.

Il seminario ha annoverato la presenza di operatori shiatsu, agopuntori ed appassionati di medicina cinese; vista l’approfondita conoscenza di kyo e jitsu dei presenti, è stato di livello avanzato ed ha riscosso notevole curiosità, interesse e seguito.