shiatsu di masunaga on line

LO SHIATSU DI MASUNAGA ON LINE…CHE AVVENTURA!

Ciao a tutti, siamo Elena Barzaghi e Roberta Wurth, insegnanti della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia sede di Milano. In pieno lockdown Roberto Palasciano, nostro direttore didattico (o boss, come lo chiamiamo affettuosamente noi) ci ha proposto di realizzare un webinar di approfondimento sullo stile Masunaga. Con entusiasmo abbiamo accettato, ma…avremmo dovuto destreggiarci con la diretta via Zoom! Aiuto!
I nostri anni di insegnamento shiatsu sono tanti ma è da poco che usiamo i mezzi telematici per fare lezioni con le nostre classi, quindi l’idea di doverlo fare con sconosciuti, suddividendo i tempi in modo corretto per essere il più “seguibili” possibile, ci spaventava molto; tuttavia, l’avventura è partita.
Abbiamo coinvolto due angeli, Serena e Valentina, che avevano il compito di insegnarci a usare Zoom. “Host apre e chiude la connessione… mettiamo tutti in muto… ecc”. E noi pensavamo: “Ce la faremo?”. In realtà era anche il pensiero degli angeli (“Sono proprio imbranate…ce la faranno?”).
E.B. – Io, non avendo a disposizione un ricevente, mi sarei occupata della parte teorica che andava ovviamente supportata da slide. Mai fatte presentazioni in questo modo! La sfida non era solo impaginarle con una grafica chiara ma anche farle scorrere in armonia con la parte vocale senza sforare i minuti a disposizione.
R.W. – Io avevo il compito di mostrare e guidare la pratica, visto che ho un marito (shiatsuka) in casa, il quale però, come me, non aveva mai girato video. “La distanza, la luce, come e dove posizionare il futon…”. Non è stato facile, tanti dubbi ma siamo partiti: il 3 giugno si è svolta la presentazione! Ci siamo comportati bene… Prima lezione: ce la faremo? Miracolo, la scaletta è stata rispettata e non abbiamo sforato i tempi.
Gli angeli erano, diciamo, stupiti (“Funzionano!”) e siamo arrivati, così, all’ultima lezione senza intoppi… “Che tristezza, è finita!”.
Come tutte le cose che richiedono grande impegno, il vuoto lasciato dal termine di queste serate è stato grande. Quest’esperienza ci ha dato l’opportunità di una crescita “tecnologica” e non solo. Ci ha permesso di far conoscere lo stile Iokai nella sua purezza e dimostrato che, quando si ha a che fare con lo shiatsu, direttamente o indirettamente, tutti ne beneficiano. Tra l’altro, abbiamo entrambe “pelosi” in famiglia e, durante il webinar, tutti i partecipanti hanno potuto ammirare, è proprio il caso di dirlo, la loro compostezza e attenzione.
Tea, la bassotta di Elena, posizionata sul divano a favore di camera, durante le lezioni non si è mai mossa e Mich, il gatto di Roberta, era sempre vicino al futon in attento esame di ciò che lei e Sergio facevano. Sono tutti e due molto vecchi ma ancora curiosi e attenti come cuccioli. Sarà mica per lo shiatsu che ricevono?!

Guidare la pratica a distanza non era facile ma ci siamo riusciti, con grande soddisfazione. Ringraziamo chi ci ha accompagnato in questa affascinante avventura: abbiamo avuto la fortuna di incontrare un pubblico attento e motivato, che ha apprezzato il nostro impegno.
Visto inoltre l’interesse dei partecipanti all’affascinante mondo delle estensioni dei meridiani di Masunaga, vogliamo intraprendere un altro viaggio: vi aspettiamo alla presentazione gratuita del webinar “I meridiani di Masunaga” il 7 ottobre alle 19.30.

Roberta Wurth, Elena Barzaghi